Come fare SEO – 5 tecniche (+ Sorpresa)

Come fare SEO

In questo articolo ti spiego finalmente come fare SEO. Ti rivelo i 5 trucchi del mestiere per ottimizzare il tuo sito web agli occhi di Google.

Sei curioso? Iniziamo!

Quando si parla di SEO e ottimizzazione per i motori di ricerca, si parla troppo spesso di strategie segrete o magie informatiche e poco o mai delle tecniche di base, fondamentali.

Ti faccio un rivelazione sconvolgente: le tecniche che imparerai tra poco, seppur basilari, non vengono applicate dalla maggior parte dei siti web. Apprenderle ed applicarle ti permetterà di fare la differenza sui tuoi concorrenti ed essere finalmente visibile su Google.

Ti vedo, non stai più nella pelle. Allora eccole!

 

1. Title tag

Il primo consiglio che voglio darti è di inserire e personalizzare sempre il title tag di tutte le tue pagine. Intendo quel titolo che leggi in alto, nella linguetta del tuo browser, quando stai visitando la pagina di un sito web. Alza lo sguardo, il title tag di questo articolo è la scritta “Come fare SEO – i 5 trucchi del mestiere (+ Sorpresa)“, alla destra del piccolo logo bianco.

Come fare? Se utilizzi WordPress, ti consiglio di installare il plugin Yoast SEO. Con questo utile strumento, in fondo ad ogni pagina, puoi inserire il title tag compilando il campo “titolo SEO”.

Il title tag dovrà sempre contenere la parola chiave per la quale vuoi posizionare la tua pagina/articolo.

Guarda qui l’esempio:

Come fare SEO esempio

 

2. H1

Ogni pagina di ogni sito web deve avere sempre un’intestazione. Sto parlando del cosiddetto H1, il titolo che identifica la tua pagina web.

Se stai creando una pagina come la home page, ricorda sempre di inserire un titolo contenente la parola chiave per la quale vuoi posizionarti, e di impostarlo come H1 (intestazione 1) tramite l’editor di formattazione.

Se invece stai scrivendo un articolo, la maggior parte dei template ha il titolo dello stesso preimpostato come intestazione 1. Se così non fosse, contatta subito l’assistenza del tema e chiedi subito come modificarlo.

 

3. Dimensione e nome immagine

Passiamo adesso ad ottimizzare le immagini. Prima di caricare una foto, un grafico o un’illustrazione sul tuo sito web devi fare due cose.

Inanzitutto ridimensionare le immagini, che solitamente sono in alta risoluzione e hanno una dimensione eccessiva.

Il trucco sta nell’inserire l’immagine delle dimensioni esatte allo spazio che occuperà all’interno del sito web. Questa operazione favorirà la velocità di caricamento della tua pagina.

In secondo luogo, devi rinominare il file dell’immagine prima di caricarlo online. E come lo chiami? Se stai scrivendo un articolo, chiamalo con il nome dell’articolo (contiene parole chiave). Se stai creando una pagina, dagli un nome attinente all’immagine, inserendo sempre una parola chiave per te importante.

 

4. Alt tag

Adesso l’immagine è pronta per essere caricata sul tuo sito web. Una volta online bisogna inserire un ultimo, ma importante, parametro: l’alt tag. Se usi WordPress, ti basterà recarti in media, selezionare l’immagine e compilare il campo “Testo alternativo”.

Cosa ci scrivi? Google non guarda la tua immagine, sa soltanto leggere. L’alt tag è proprio la descrizione dell’immagine che facciamo per Google. Scrivi cosa l’immagine rappresenta, facendo sempre attenzione ad inserire la keyword per la quale vuoi essere presente sul motore di ricerca.

 

5. Meta description

Come le immagini hanno bisogno dell’alt tag, le pagine hanno bisogno della meta description. Si tratta di una descrizione sintetica del contenuto della pagina/articolo, importantissima per Google.

Anche qui, se usi WordPress, puoi sfruttare le potenzialità di Yoast SEO. Sotto il campo Titolo SEO, puoi compilare la sezione Meta descrizione con una sintesi ben scritta del contenuto della tua pagina.

Non dimenticare di inserire nel testo anche la tua parola chiave.

 

Un regalo per te: SEO Doctor

E adesso il regalo che ti avevo promesso. Si tratta di un potente plugin per Firefox che puoi scaricare ed installare da qui: SEO Doctor.

Una volta attivo, clicca sulla bandierina colorata in alto a destra del tuo browser. Dal basso comparirà una barra che ti permetterà di controllare se tutte le informazioni, che hai inserito poco fa, sono state inserite correttamente.

 

Siamo arrivati alla fine. Se hai seguito e applicato tutti i miei consigli hai finalmente imparato come fare SEO fai da te.

E adesso, prova a controllare cosa fanno i tuoi competitor con il plugin SEO Doctor. Ne vedrai delle belle.

N.B. immagine copertina presa da ixenia.it

Un saluto,

Giorgio Reclama

Giorgio Reclama

Giorgio Reclama

Nasco informatico, divento storyteller. Racconto storie d'impresa sul web.

Commenti

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *