Reputazione Online: 3 Consigli per Costruirla in modo Efficace

reputazione-online

Avere una buona reputazione sul web è oggi fondamentale, soprattutto se sei un libero professionista o se hai un business. Per questo motivo, nell’articolo che segue, voglio parlarti di 3 consigli utili per costruire la tua reputazione online in modo efficace.

Iniziamo!

Che cosa si intende con reputazione digitale?

Partiamo subito da un esempio.

Pensa, per un momento, di avere bisogno di un professionista per costruire il tuo sito web.

Qual è la prima cosa che fai? Cerchi su Google, ovviamente.

Adesso poniamo il caso che, in cima ai risultati del motore di ricerca, trovi i seguenti web developer:

  • Il primo si occupa di web marketing ma sviluppa anche siti web. Ha un blog in cui parla dei suoi servizi ed è presente su tutti i social media: con uno scarso seguito e una pubblicazione poco costante. Vende il suo ebook DEFINITIVO sul web marketing a soli 9,97 Euro, non ha un sezione portfolio con i suoi ultimi lavori ma ha, invece, quella con le recensioni dei suoi migliori amici.
  • Il secondo sviluppa solo siti web in WordPress e Joomla. Sul suo blog approfondisce le tematiche più richieste dai suoi clienti attraverso articoli che poi condivide sui social media. Non vende alcun contenuto informativo ma, piuttosto, offre una prima chiacchierata gratuita ai suoi potenziali clienti. Sul web, poi, si possono trovare anche numerose interviste che ha rilasciato su autorevoli portali del settore.

A quale professionista affiderai la realizzazione del tuo sito web?

reputazione-online-foto

La risposta è così semplice quanto banale.

Ovviamente, l’esempio appena descritto è un’estremizzazione della realtà, volutamente costruita per presentare l’argomento di questo post.

Infatti, dietro questa esemplificazione si nascondono proprio alcune riflessioni utili sulla reputazione online.

Prima di passare alla pratica, però, voglio riportarti una definizione esplicativa del concetto di reputazione digitale.

A parlarne è Andrea Barchiesi, CEO e fondatore di Reputation Manager e direttore scientifico del primo master italiano in Reputation Management presso l’università IULM.

Andrea definisce la reputazione online con un’immagine davvero significativa, ossia: “la previsione dell’esito di una relazione” (fonte windbusinessfactor.it). Barchiesi definisce questo concetto proprio come la percezione che può pregiudicare l’esito di una relazione.

Avere una reputazione negativa o, anche, non ben definita diventa quindi un cattivo biglietto da visita che può precludere opportunità relazionali sia di business sia personali.

Ok, ci siamo.

Dopo questo breve ma doveroso preambolo introduttivo, adesso analizziamo assieme quali sono i 3 consigli utili per costruire una reputazione online solida ed efficace:

  1. Definisci la tua identità reputazione-online-1

    Soprattutto nel business, il primo passo da compiere nella creazione della propria reputazione digitale consiste nella definizione del proprio sé professionale. Infatti, non esiste reputazione senza identità.

    Ciò vuol dire, innanzitutto, disegnare i confini del proprio posizionamento, prediligendo una nicchia ben definita. Vuol dire, anche, identificare una singola qualità attraverso la quale essere risconosciuto dal proprio pubblico. Ed infine, ma non per importanza, significa chiarire la propria personalità.

    Perché ogni professionista è un brand che, seppur ‘personal’, ha bisogno di definire – fin dall’inizio – i seguenti aspetti: stile, messaggi e valori.

  2. Crea contenuti di valore reputazione-online-1

    Se non è il primo articolo di questo tipo che leggi, ti sarai già imbattuto in questo consiglio. Non è vero? Voglio ribadirlo anch’io poichè lo considero di fondamentale importanza: non esiste reputazione senza contenuti di valore.

    Questo vuol dire impostare il proprio interruttore professionale verso l’etichetta ‘pensa prima al cliente” e iniziare a produrre contenuti che rispondano alle sue esigenze.

    Creare valore vuol dire prediligere la chiarezza e l’argomentazione, rispondere ai bisogni ma andare anche oltre le aspettative, rielaborare o citare ma non copiare. Significa anche esemplificare ciò che si dice per tradurre la teoria in pratica, riportare dati concreti e parlare più di benefici che di caratteristiche.

    Come se tutto ciò non bastasse, bisogna anche farlo con convinzione, coerenza e trasparenza, nonché gratuitamente. Solo in questo modo sarai in grado di creare una reputazione forte attorno a ciò che sei e fai ed influenzare positivamente le vendite del tuo business.

  3. Realizza ciò che dici reputazione online

    Avere un’identita ben definita è importante, creare valore è fondamentale, ma realizzare ciò che si professa è indispensabile.

    Per continuare con lo stesso concetto citato fino ad ora: non esiste reputazione senza fatti concreti. Il portfolio dei lavori svolti, i case studies e le recensioni dei clienti soddisfatti non sono un accessorio trendy di un sito web, ma uno strumento reputazionale in grado di trasformare un utente interessato in un consumatore pagante, finalmente.

Siamo arrivati alla fine.

Queste non sono strategie DEFINITIVE ma solo 3 consigli utili per iniziare a costruire la tua reputazione online.

Se sei un professionista o un imprenditore ti consiglio di metterti subito al lavoro sul tuo brand perché, come dice anche una recente analisi rilasciata da Il Sole 24 Ore: la reputazione online ha un incidenza del 5/9% sul fatturato totale di un business e questo dato è in veloce crescita.

Un saluto,

Giorgio Reclama

Giorgio Reclama

Giorgio Reclama

Nasco informatico, divento storyteller. Racconto storie d'impresa sul web.

Commenti

Scrivi un commento

La tua e-mail non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *